La tua valigia Lifestyle Travel Valigia

Gli otto comandamenti della valigia

preparare la valigia

Ogni volta che inizio a riempire una valigia mi chiedo cosa direbbero alcuni oggetti se potessero parlare e raccontare le nostre manie, i nostri vizi e i nostri snervi. Si, avete capito bene i nostri snervi. E vi posso assicurare che il momento della preparazione della valigia a volte è uno di questi momenti in cui euforia per il viaggio e stato catatonico per capire cosa mettere dentro si fondono.

Così, ho immaginato che se la mia valigia potesse parlare, mi detterebbe gli OTTO COMANDAMENTI:

1. NON AVRAI ALTRA VALIGIA ALL’INFUORI DI ME: della serie trattatmi bene, con amore e soprattutto garbo perchè io dovrò accompagnarti nel tuo percorso – inteso come viaggio – e non si sa mai, quello che potrebbe succedere..

2. NON NOMINARE IL MIO NOME INVANO: non imprecare contro di me, le mie dimensioni e la mia capienza perchè sei tu che mi hai scelto tra molteplici modelli in quel negozio specializzato, chiedendo al commesso caratteristiche e valori aggiunti, e sempre tu adesso devi rispettarmi e riconoscere che se 6 maglioni, 5 paia di pantaloni, 3 vestiti, 2 paia di stivali e chi più ne ha più ne metta non entrano non può essere soltanto per colpa mia;

3. NON DESIDERARE LA VALIGIA DI ALTRI: si sa che l’erba del vicino è sempre più verde, ma sei prioprio sicura che nella valigia della tua compagna di viaggio o peggio ancora nella valigia della tua “non amica perfettina” entrino più capi di abbigliamento perchè la valigia sia più grande… non vuoi farti un esame di coscienza e riconoscere che forse tu hai superato i limiti?

4. VALUTA OGGETTIVAMENTE COSA PORTARE CON TE: fai una lista di tutto quello che è davvero indispensabile, poi aggiungici un pò di superfluo… ho detto un pò, capito? e prova a mettere in valigia, vedrai che via via aggiungerai cose e ne toglierai altre… diciamo per una sorta di legge dei vasi comunicanti… ma se questa legge non sembra funzionare, leggi bene il comandamento successivo:

5. NON RIEMPIRMI IN MANIERA COMPULSIVA E SPASMODICA adottando la tattica secondo la quale devi montarmi sopra e spingere mentre ruotando su te stessa cerchi di chiudermi; oppure non chiamare i soccorsi dicendo “dai ce l’abbiamo quasi fatta, pigia un’altro pò e vedrai che anche il maglione riuscirà a sparire”…

6. RICORDATI DI NON SCORDARMI DA QUALCHE PARTE: Io sarò la tua fedele compagna di viaggio, ma tu devi trattarmi con rispetto, evitando di abbandonarmi in mezzo all’aereoporto anche soltanto un minuto per correre a comprare Vanity Fair prima dell’imbarco… noi valige da sempre siamo dei bocconcini veramente appetitosi…

7. PENSA CHE DOPO LA PARTENZA C’E’ UN RITORNO: tutte le volte che parti, cerchi di fregare chi ti conosce bene dicendo che non comprerai molto, che quel luogo non è adatto per fare shopping- lo dicevi anche di Londra – … ma chi vuoi prendere in giro… non certo me che poi devo portarmi tutto il peso… tantomeno chi ti conosce bene che ti da ragione per non cadere nella spirale del “a chi vuoi darla a bere”. E poi ti ritrovi a svuotare di nascosto la valigia del tuo fidanzato, credendo erroneamente che non si accorgerà della maglietta usurata che gli hai buttato via, per farci entrare il tuo pareo super fashion;

8. PRENDITI CURA DI ME: il nostro viaggio si è concluso nel migliore dei modi, tu non mi hai abbandonata e io non mi sono persa in qualche scalo di qualche paese lontano perciò adesso svuotami, dammi una pulitina e riponimi nella soffitta a riposare. Il mio compito è finito… al prossimo viaggio…

E le vostre valigie? Cosa vi dicono? Quali sono le vostre regole fondamentali?

Se vi va di condividerle a beneficio di tutti i lettori…. VIA ai commenti!!!

E buona valigia a tutti!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply