Europa Italia Travel

Firenze: un w.end e una valigia da preparare. Micro guida di una blogger che ha riscoperto la sua città.

Tornare a casa dopo lunghi viaggi rinnova l’entusiasmo di riscoprire qualche piccola novità sulla propria città. Io, da quando sono tornata dalla mia avventura inglese, mi sono accorta di quanto sia cambiato il mio punto di vista. Mi convinco sempre di più che Firenze sia una città da amare con il tempo, ha pregi, qualità e qualche grande difetto, che però vuoi per senso di appartenenza o per solidarietà, tendo sempre a dimenticare.
E’ la mia città, la mia casa, dove torno dopo ogni viaggio, e questa volta cercherò di guardarla come meta, per darvi qualche consiglio e raccontarvi qualcosa di questa piccolo e magico luogo.

 

Innanzi tutto si può dire che la città ha un’atmosfera positiva, camminare per le sue strade e per i suoi vicoli da la sensazione di essere abbracciati da un fascino che fa spesso stare con il naso all’insù… perché la sua bellezza si scopre nei dettagli, in ogni angolo, in ogni giglio nascosto nei luoghi più impensabili. La tradizione fiorentina è intrinseca in ogni luogo, in ogni volto e in ogni dettaglio dei suoi palazzi.
Ci sono tanti luoghi accoglienti e tipici in cui soggiornare, ma come spesso accade mi scosto dalla tradizione per prediligere il design e le novità. Partendo da questo presupposto suggerisco il Riva Loft, incantevole ma leggermente fuori dal centro, l’HHFlorence, hotel di ultima generazione, totalmente bianco e arredato egregiamente e infine il J.K. Place, centralissimo e molto accogliente.
 Seguendo lo scorrere della giornata, consiglio di partire con un buon caffè nella caffetteria più antica di Firenze: Gilli, il salotto buono di Firenze.
Consiglierei di perdersi per vie e viuzze per scoprire le botteghe degli artigiani, i negozi vintage, gli antiquari ma non solo. Ogni piazza vi racconterà una storia, fatevi incantare.
Se vicino all’ora di pranzo avrete un po’ di appetito fermatevi a fare un aperitivo dallo storico Procacci, famoso per i suoi piccolissimi panini al tartufo, tanto caro ai fiorentini.
Per il pranzo avrete mille possibilità, per uno spuntino veloce mettetevi in fila per un panino dai famosi fratellini, è il più famoso della città. Per qualcosa di più light fermatevi da Obikà, un Mozzarella-Bar nel cuore della Via Tornabuoni, la più esclusiva del centro. Per qualcosa di più tipico imbucatevi in qualche trattoria oppure, se volete immedesimarvi negli usi e costumi autoctoni, fermatevi a prendere un buon panino di lampredotto! Per chi si fosse già deliziato con questa specialità, consiglio Il Magazzino, un ristorante specializzato in ricette di lampredotto, unico al mondo! Anche la posizione è caratteristica, si affacia sulla piccolissima Piazza della Passera, luogo molto frequentato dai fiorentini DOC! (La ricetta fatevela raccontare da chi lo prepara).
Adesso via nel quadrilatero dello shopping: Gerard, Luisa Via Roma, Flow, Raspini. Questi sono i negozi must del centro fiorentino.Troverete tutto quello che vorrete… ne sono sicura.
Per immergersi in un’autentica atmosfera andate a visitare l’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella. Vi sembrerà di entrare in un museo, è un luogo magico, dal fascino retrò. Vi perderete tra i più sorprendenti, variegati, lussuosi profumi e prodotti per la cura del corpo, ma non solo. Non perdetevela!

 

Arriva l’ora dell’aperitivo, anche qui avrete molta scelta. Se volete qualcosa di più riservato e chic scegliete la terrazza del Continental. Se cercate un po’ di movimento potrete scegliere tra i classici Zoe, Dolce Vita o Sloowly.
Per cena tante sono le opzioni. Il mio preferito rimane sempre il Santo Bevitore, dove la vita fiorentina è palpabile, poco più in là potrete scegliere tra: il Garga (storico e molto animato), La Giostra (il più romantico di Firenze) oppure il Teatro del Sale, dove vi godrete uno spettacolo teatrale unico della famosa attrice Maria Cassi sedendovi ad un tavolo e degustando un ottimo menù. Prenotate sempre per non avere brutte sorprese.
 La vita poi si sposta nell’affollata Piazza Santo Spirito, dove il locale Volume attrae una miriade di persone che si raggruppano tra bevute e chiacchiere all’ombra della bellisisma Chiesa di Santo Spirito.

Se volete qualcosa d’informale provate alla Cité, un trafficato localino dove si susseguono jam-session durante il fine settimana. Se la serata per voi è appena iniziata portate i vostri tacchi a spillo nel più gettonato dei locali fiorentini, il Rooms. Attenzione però se non si è soci non si entra. Preoccupatevi di mettervi in contatto con lo staff per non avere brutte sorprese.

E in valigia cosa ci mettiamo?
Florence Outfit
Un cappotto, perché gli spifferi non si placano mai, un vestito per il giorno abbinato ad un paio di stivali comodi, un vestito da sera, tacco 12, jeans o leggins magliocino over e borsa capiente. Voilà, buon w.end!

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    Laura
    12/11/2011 at 6:31 PM

    Beautiful pictures!!

    http://lovelyprettyworld.blogspot.com/

  • Reply
    Sveva
    12/11/2011 at 7:05 PM

    Io amo Firenze (diciamo la Toscana in generale) ci sono stata un sacco di volte e ce ne tornerei altre mille!
    Il tuo blog mi piace tantissimo ti seguo!!

    http://rueoh.blogspot.com/

  • Reply
    Petite Mademoiselle
    14/11/2011 at 10:13 AM

    Thank You Laura!

  • Leave a Reply