Lifestyle Valigia

21 Dicembre 2012: L’outfit perfetto per la fine del mondo.

Se i Maya, qualche secolo fa, hanno detto che oggi è l’ultimo giorno del mondo, abbiamo avuto molto tempo per pensarci e non abbiamo nessuna scusa per farci trovare impreparate.
In caso di morti viventi, invasioni aliene, peluche giganti tipo TED che lanciano razzi e raggi laser, meteore infuocate, asteroidi in picchiata, zombie e politici impazziti dal tramonto all’alba, fatevi notare per il vostro…stile.
D’altronde si dice che la classe è innata, giusto? Ci sono donne che sono perfette in ogni occasione, ma quante di voi sono pronte proprio a questa?

Sono sicura che tra persone isteriche che urlano e si strappano i capelli avrete l’aplomb da star da redcarpet.
E’ facilmente supponibile che in questo caso la valigia non servirà, ma non possiamo certo sfigurare e farci trovare inadeguate.
Trucco perfetto, due gocce di chanel n°5, il vostro abito preferito e capelli perfettamente in piega. (Se poi il vostro “perfettamente in piega” è spettinato meglio ancora).

Prendiamola con ironia, diamo spazio alla fantasia. Facciamo questo gioco: vestitevi come se nessuno vi vedesse, come se gli specchi fossero solo delle cornici e permettetevi tutto quello che in qualsiasi altro giorno della vostra vita non avreste il coraggio di indossare.
…lo so, lo so che la vostra personalità è spiccata e che tutti i giorni vi vestite per sentirvi voi stesse…bla bla bla... ma avanti, ci sarà qualcosa che non avete e che vorreste assolutamente indossare. Teoricamente esiste un abito per ogni occasione. Sfido voi lettrici a dirmi secondo voi quale sia quello giusto per oggi.

Io scelgo, per il mio ultimo giorno di outfit un abito McQueen. Magari con bustino, strutturato, con piume o ricami. Se possibile di seta, rosso Valentino. E voi? Cosa scegliereste per il vostro viaggio?

HAPPY END OF THE WORLD EVERYONE!
Date un bacio alla mamma e correte ad aspettare gli ufo con le amiche.
Per ogni ulteriori informazione: FAQ the Maya.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply